5 Consigli per rendere la delega davvero efficace

Aggiornato il: feb 4

Massimizza le tue prestazioni, e quelle della tua azienda, con il principio di delega.

Lo scopo della delega è quello di far fare ad altre persone dei compiti, delle funzioni, di modo che tu, in quanto imprenditrice o imprenditore, possa occuparti di altre attività importanti che permetteranno alla tua azienda di crescere.


Ripropongo questo articolo pubblicato già sul blog di BusinessFly in data 17 dicembre 2020.




Per impostare una delega che sia davvero efficace, in una micro, piccola o media impresa, è necessario tenere conto di 5 aspetti importanti:


1. Delega quello che sai fare


Uno dei principi fondamentali della delega è che bisognerebbe affidare ad altri compiti e funzioni che l’imprenditore già conosce. Perché questo? Perché è fondamentale avere chiaro ciò che si sta delegando. Senza questa chiarezza da parte di chi delega è probabile che il delegato, a sua volta, non sappia bene come svolgere il compito assegnatogli, o gestire eventuali criticità che potrebbero sorgere. Ecco allora che a quel punto il compito tornerebbe indietro come un boomerang al delegante (magari anche solo sotto forma di risultati mediocri).

2. Fornisci delle linee guida o delle procedure per avviare al meglio il processo di delega

Preparare mansionari, linee guida, procedure (in base alla complessità del compito) è importante affinché il delegato possa lavorare in maniera fluida. Esattamente come vorresti, o come andrebbe fatto.

Questo vale sia nel caso in cui tu decidessi di delegare delle attività a dei dipendenti, o in outsourcing a dei professionisti esterni.

Queste linee guida saranno complete quando, la persona che avrai scelto per svolgere il lavoro, leggendole, sarà in grado di portare avanti il compito senza grossi problemi.

È impensabile affidare degli incarichi per la prima volta a delle persone senza avergli fornito delle istruzioni dettagliate, chiare e semplici da interpretare.


3. Non delegare solo l’esecuzione del compito ma anche scelte e responsabilità


È vero che fornire delle linee guida è fondamentale, soprattutto ad avvio del processo di delega, certo è che, una volta avviato il processo e appurato che non ci sono problemi, difficoltà o intoppi, lasciare un certo grado di libertà al delegato può essere importante. Permettere ai propri collaboratori di svolgere il lavoro compiendo delle scelte, adottando nuove pratiche che possono risultare più adatte, assumendosi anche un certo grado di responsabilità, è una delle basi per la crescita e l’innovazione.

4. Stabilisci con il delegato il piano di lavoro e fissa degli incontri regolari di monitoraggio.


Fissa degli obiettivi che siano realistici, ma sfidanti, e stabilisci un piano di lavoro che sia sostenibile a seconda della complessità del compito assegnatogli. Inoltre, assicurati sempre che abbia a disposizione le risorse necessarie per portare a termine quanto gli hai affidato. Ultima cosa molto importante: una volta impostata la delega, non scappare! Fissa degli incontri regolari di monitoraggio per vedere come sta procedendo ed eventualmente guidare il tuo delegato in un riallineamento.

5. Cose da non delegare


A. La gestione della parte finanziaria della tua attività.

Devi sempre sapere quanto la tua azienda sta guadagnando, quanto e dove sta spendendo, ed eventualmente, in caso di perdite, dove e perché sta perdendo.

Le scelte finanziarie strategiche sono solo tue, e tua è l’approvazione del budget di spesa della tua attività.

Con “gestione finanziaria” ovviamente non intendiamo che sarai tu a dover gestire ogni aspetto contabile e amministrativo (fatturazione, pagamenti, ecc.) ma che, in quanto imprenditrice o imprenditore, dovresti sempre avere una visione chiara dell’ambito amministrativo e finanziario nel suo complesso.


B. La strategia.

La direzione che deve prendere la tua attività è una tua decisione. Certo, farsi consigliare da consulenti, coinvolgere i propri collaboratori ascoltando idee e proposte, è molto importante e segno di una leadership sana. Questo però non significa delegare importanti processi decisionali ad altri.

Quando si delega la strategia aziendale a qualcuno di esterno, oppure a collaboratori e dipendenti, si corre un rischio enorme.


C. La gestione dei rapporti con le persone chiave della tua azienda.

Intrattenere rapporti sinceri e costanti con le donne e gli uomini chiave della tua azienda è fondamentale. È importante ascoltarli e analizzare insieme a loro come stanno andando le cose. Se si delega in toto la gestione delle risorse umane (anche quelle chiave) è molto rischioso in quanto qualcuno, un giorno, potrebbe remarti contro e portarti via risorse umane davvero importanti.


Il principio di delega, sia che tu sia una o un professionista con qualche collaboratore esterno, sia che tu sia un’imprenditrice o imprenditore con dipendenti e collaboratori, non va mai preso alla leggera. Anzi, con una buona impostazione iniziale e dei monitoraggi costanti può essere lo strumento per fare crescere la tua azienda!





Se questo articolo ti è piaciuto e se desideri ricevere l'accesso alla mia Stanza dei Regali, dove troverai molti contenuti gratuiti per migliorare la tua organizzazione sul lavoro, puoi iscriverti alla mia newsletter compilando il form qui sotto:





13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti